Islanda: viaggio ai confini del mondo

DSCN0909

La domanda che non dovrebbe mai essere posta ad un viaggiatore è quella sul Paese più bello da lui visitato. E’ una domanda scontata e, al tempo stesso, “scomoda”, poiché ad essa non si riesce a trovare con facilità una risposta certa ed esaustiva.

In fondo, qualunque viaggiatore sa bene che ogni luogo ha una sua differenza specifica, un fascino particolare che non può e non deve essere comparato a quello di altri luoghi. Da qui la difficoltà di individuare su due piedi ed in modo generico “il Paese più bello”.

Io ho amato tutti i luoghi che ho visitato e ciascuno di essi ha lasciato, a vario titolo, una traccia indelebile nella mia memoria, un’emozione nel mio cuore.

Detto ciò, se mi si chiedesse a bruciapelo di tirar fuori un nome su tutti… bé, allora direi Islanda!

La posizione geografica (quasi tangente alla linea del Circolo Polare Artico) ed il costo della vita (tra i più alti al mondo) hanno preservato questa incantevole isola dagli attacchi del turismo di massa e forse questo, tra gli altri, è uno degli ingredienti che rendono l’Islanda un luogo ancor più affascinante e carico di mistero.

Il silenzio, in Islanda, regna sovrano ed è garantito dalla densità di due soli abitanti per chilometro quadrato: nell’isola vivono in pace ed in perfetta armonia circa trecentomila persone e quattrocentomila pecore. Sarà un caso, ma lassù, in quell’angolo recondito di mondo, non hanno mai avuto eserciti, caserme e prigioni.

dscn0502

Durante il mio viaggio itinerante per le strade d’Islanda non è stato necessario mettermi alla ricerca di highlight ed attrazioni naturalistiche: in quel piccolo paradiso terrestre sono state le bellezze naturali a venirmi incontro ad ogni curva, ad ogni intersezione di spazio.

Imponenti ghiacciai perenni lambiscono vulcani dai nomi impronunciabili, cascate impetuose cedono il passo a geyser e pozze naturali di acqua bollente, fiordi lussureggianti si alternano a desolati altopiani, giganteschi iceberg si contrappongono a piscine geotermali, nelle cui acque turchesi è possibile abbandonarsi al piacere di un bagno tonificante.

DSCN0432

DSCN1146a

L’Islanda offre ai suo visitatori lo spettacolo di una natura ancora in formazione ed in continua trasformazione; l’Islanda non è solo l’ultima terra emersa in Europa, ma è anche, tra le terre d’Europa, l’ultima ad esser stata colonizzata dall’uomo; l’Islanda è ammaliante, seducente ed enigmatica.

Non per nulla Jules Verne immaginò proprio qui l’inizio del suo fantastico viaggio: un viaggio in Islanda è davvero un viaggio… ai confini del mondo!

DSCN0928

dscn0934761

Gli itinerari ed i percorsi che portano alla scoperta delle bellezze dell’isola sono davvero molteplici; in questo articolo mi limiterò a raccontare dell’escursione forse più suggestiva, quella che certamente mi ha regalato la più grande emozione durante la mia permanenza in giro per l’Islanda: i ghiacciai del Parco nazionale del Vatnajökull e la laguna di Jökulsárlón.

Se poi, lasciandovi ispirare dal mio racconto, deciderete di incamminarvi sulla mia stessa strada, vi invito a leggere la pagina del mio blog (nell’apposita sezione “i miei viaggi”) in cui troverete approfondimenti e consigli pratici che spero possano rivelarsi utili per la pianificazione di un vostro eventuale viaggio alla scoperta di questa meravigliosa Terra.

Nell’estremo lembo orientale dell’isola, a circa quattrocento chilometri da Reykjavik, si trova la spettacolare laguna ghiacciata di Jökulsárlón, di cui accennavo sopra: arrivare sin lì può risultare problematico, non solo a causa della natura oggettivamente impervia del percorso, ma anche e soprattutto per l’estrema variabilità delle condizioni metereologiche di quell’area geografica.

Pertanto, per ottimizzare i tempi ed anche per godermi in relax l’incantevole paesaggio che caratterizza l’intero tragitto, decido, per una volta, di parcheggiare l’auto presa a noleggio all’inizio del mio viaggio ed affidarmi nelle mani di un esperto Tour Operator locale che da anni, sfruttando una conoscenza appropriata del territorio, confeziona escursioni “su misura” per ogni tipo di viaggiatore, anche per il più esigente.

Dopo un viaggio a bordo di un piccolo pulmino durato diverse ore, ma reso esaltante dagli spettacoli naturali che si susseguono senza soluzione di continuità, arrivo infine a Jökulsárlón, la laguna di ghiaccio, un luogo estremo, selvaggio e di rara bellezza.

Ad attendere me ed i miei occasionali compagni di viaggio sulle rive della laguna, vi è un mezzo anfibio che ci carica a bordo per un’indimenticabile traversata tra i maestosi giganti di ghiaccio.

dscn0820

Gli iceberg galleggiano imponenti sull’acqua gelida, mentre risuonano alte le grida dei gabbiani. Una foca, all’improvviso, fa capolino. Mi sembra di essere al polo, ma non è così: sono ancora in Islanda, proprio sulla linea del mitico 66° parallelo Nord, in un’incantevole distesa di ghiaccio, che si trova tra le nevi perenni ed il mare.

I blocchi di ghiaccio assumono le forme più strane, creando contrasti surreali di colori: la maggior parte di essi varia dal turchese al blu, in virtù dei minerali assorbiti durante la lunga immersione; taluni presentano riflessi gialli per effetto del solfuro di origine vulcanica; altri ancora mostrano sfumature tendenti al grigio, se non, addirittura, al nero, a causa delle ceneri laviche.

DSCN0692

Di tanto in tanto è possibile scorgere anche masse di ghiaccio candide e cristalline, sostanzialmente prive di significative variazioni cromatiche. Ci viene spiegato che con il trascorrere degli anni (o meglio, dei secoli), la pressione all’interno del ghiaccio tende a fare uscire verso l’esterno l’aria intrappolata; per effetto di questo particolare fenomeno fisico, gli iceberg che si distinguono per brillantezza e trasparenza sono proprio quelli più antichi, la cui formazione risale a diverse decine di migliaia di anni fa.

DSCN582468

La nostra imbarcazione si avvicina con cautela ad uno dei tanti iceberg che affiorano dalla laguna. La prudenza è d’obbligo, tenuto conto che queste immense montagne di ghiaccio mostrano solo la loro sommità nascondendo, sotto il pelo dell’acqua, la parte più consistente della loro massa. Non di rado, possono verificarsi improvvisi e fragorosi fenomeni di ribaltamento che regalano scenografie mozzafiato ma rendono, al contempo, estremamente pericoloso stazionare nelle aree limitrofe.

Ad un tratto un membro del nostro equipaggio, muovendosi con maestrìa e facendo leva con una lunga asta metallica, stacca un pezzo di ghiaccio dall’iceberg e lo porge alla nostra guida; lei lo prende in mano, ne mostra a tutti noi la brillantezza, la trasparenza, la purezza. Quindi, con un martello ne rompe alcuni frammenti e ci invita a portarli alla bocca per sentire il sapore dell’acqua artica, un’acqua incontaminata e limpida che, custodita all’interno dei cristalli di ghiaccio, si è conservata inalterata per migliaia di anni, priva di qualunque sostanza nociva ed inquinante… l’esperienza è di incomparabile suggestione.

dscn0710

La traversata volge al termine e così, in attesa di riapprodare sulla terraferma, provo ad immortalare con la mia fotocamera le mille sfumature di luce differente, in modo da poter fissare per sempre i momenti indimenticabili di uno degli spettacoli più incredibili offerti dal viaggio in Islanda, prima che la forbice del tempo, presto o tardi, comincerà a reciderne il ricordo.

jokulsarlon-1803564_960_720

E’ ormai tempo di tornare indietro, ma sulla lunga strada di ritorno per Reykjavik mi sento pervaso da una pace interiore, mi tiene ancora compagnia la struggente luminosità di quel cielo boreale che ho appena veduto e la leggerezza di quell’aria che ho appena respirato.

Non posso dire che questo sia il posto più bello del mondo non soltanto per le ragioni che ho già esposto all’inizio del mio articolo, ma anche perché, ad onor del vero, non avendo visitato tutto il mondo, non possiedo neppure le conoscenze specifiche per poter fare una simile affermazione; tuttavia ho viaggiato abbastanza e posso asserire con certezza che questo è uno dei luoghi più suggestivi che abbia mai veduto.

Credo, inoltre, che non si possa comprendere quanto sia stupendo viaggiare, finché non si vivano emozioni uniche e indescrivibili come queste e non si ritorni, infine, a casa, con la chiara consapevolezza d’essere assai più ricchi di quando si era partiti.

Ed a proposito di emozioni, giunto alla fine di questa memorabile giornata d’estate, l’Islanda mi regala un ultimissimo brivido: sono già alle porte di Reykjavik, è tardi, le lancette dell’orologio segnano la mezzanotte in punto, guardo dal finestrino e vedo il sole che si specchia sulla linea dell’orizzonte, mentre la luce del tramonto si fonde con il chiarore dell’alba di un nuovo giorno…

dscn09721

Non posso fare a meno di pensare che l’Islanda è davvero magica e solo chi come me ha avuto la fortuna d’averne calpestato il suolo, può essere pienamente consapevole del grande privilegio che gli è stato concesso in dono dal destino.

signature 5

48 pensieri riguardo “Islanda: viaggio ai confini del mondo

    1. Ciao Maria,
      Sì, è proprio un luogo incantevole, una meraviglia della Natura!

      Piace a 1 persona

  1. Giovanni, é stata un’esperienza davvero unica. Mi hai fatto venire una voglia matta di organizzare un nuovo viaggio verso posti che non possono che emozionarmi. Sono un’inguaribile sognatrice 😉

    Piace a 3 people

    1. Ciao Bea,
      Fa sempre piacere ricevere un apprezzamento dopo aver condiviso un’esperienza di viaggio: il piacere è ancora più grande quando l’apprezzamento proviene da una viaggiatrice attenta ed esperta come te.

      "Mi piace"

      1. Grazie mille cmque a viaggi mon scherzi neanche tu 😉

        "Mi piace"

  2. Bellissimo il tuo racconto ❤️🙏

    Piace a 3 people

  3. I’m with you, Giovanni. It is tough to pick the most beautiful destination to which I have traveled. I usually say, the one I have been to last. But, Iceland was different. We were there for 3 days in 2017 and enjoyed every moment of it. Yes, it was expensive, but the views of nature were so different. As to the rental car, it is tough to drive Iceland’s roads without getting some damage to the car, which the rental agency happily finds and charges you for. Thanks for sharing. I never got to the lagoon and still regret it. Allan

    Piace a 4 people

    1. Thank you Allan for stopping by and leaving me such great feedback… it means a lot to me!
      Have a nice day 🙂

      Piace a 1 persona

  4. Immagini e parole meravigliose, eh sì aspettavo da tempo di leggere un tuo stupendo post 🙂

    Piace a 3 people

    1. Grazie Simona,
      Sono molto felice che tu abbia apprezzato il mio articolo sull’Islanda che, credimi, è un Paese che amo profondamente ed a cui mi sento legato per varie ragioni.
      Ti auguro una buona serata.
      A presto,
      Giovanni

      Piace a 1 persona

      1. Che sia buona anche questa di serata, ciao Giovanni 🙂

        Piace a 1 persona

  5. Great post and wonderful pictures! Thank you for sharing them!

    Piace a 3 people

    1. Hi there and thank you for reading: you’re welcome anytime!

      Piace a 1 persona

      1. Thank you!
        Manuela 🙂

        "Mi piace"

  6. La natura in Islanda lascia senza parole e la tua esperienza di viaggio non fa che accrescere in me la nostalgia per un’isola da favola in cui spero un giorno di poter ritornare.
    Grazie Giovanni, per avermi fatto rivivere una grande emozione

    Piace a 3 people

    1. Ciao Paolo,
      Da ciò che scrivi presumo che tu sia già stato in Islanda: ti auguro di cuore di poter tornare al più presto in quel remoto angolo di paradiso e, per il momento, ti ringrazio molto per essere passato dal mio blog ed aver lasciato il tuo contributo 🙂

      "Mi piace"

  7. Complimenti per questo nuovo articolo, Giovanni.
    Ancora una volta riesci a descrivere come sempre alla grande, un altro paesaggio a dir poco fantastico.
    Ciao!

    Piace a 2 people

  8. Grazie Elio, davvero gentilissimo!
    Comunque il merito per le cose che ho scritto non è mio; il merito è tutto dell’Islanda e della bellezza incredibile dei suoi paesaggi da cui qualunque viaggiatore non può che trarre un’inesauribile fonte di ispirazione.
    Un abbraccio

    "Mi piace"

  9. L’Islanda è un sogno che, con il tuo bellissimo articolo, diventa realtà.
    Bravo Giovanni ❤

    Piace a 3 people

  10. Esagerata! L’Islanda è un sogno che può diventare realtà anche senza il mio articolo…
    A proposito, complimenti per il Golden Retriever della foto: è proprio carino 🙂

    Piace a 1 persona

  11. Wonderful photos. I enjoyed them. Thank you for sharing.

    Piace a 2 people

    1. Thank you for watching and appreciating them.

      Piace a 1 persona

  12. Ciao Giovanni , ho letto il tuo articolo originale e ora questa è la bellissima isola dell’Islanda. Ha chiaramente lasciato un segno nella tua memoria e nel tuo cuore. Grazie per aver scritto così eloquentemente e aver condiviso le meraviglie con noi.

    Piace a 3 people

    1. Grazie a te Lynne,
      per aver condiviso il mio articolo ed aver espresso un giudizio così lusinghiero!
      Colgo l’occasione per farti i miei complimenti: stai facendo dei grandi progressi nell’uso della lingua italiana e, in tutta sincerità, posso dire che adesso riesci a scrivere in maniera quasi perfetta. Bravissima 😉

      "Mi piace"

  13. Grazie, Giovanni devo lavorare sodo con la scrittura, tentando diverse bozze, ma ci sto arrivando.:)

    Piace a 3 people

  14. Incantevole viaggio e ancor suggestivo reportage. Le immagini rendono benissimo l’idea di questa terra meravigliosa…
    …e che colori, impensabili e così puri

    grazie!
    Un grande saluto
    .marta

    Piace a 3 people

    1. Ciao Marta, è sempre un piacere ritrovarti nel mio blog…
      Un abbraccio,
      Giovanni

      Piace a 1 persona

      1. …e a me vedere sempre luoghi interessanti grazie alla tua condivisione 🙂

        Piace a 1 persona

    1. Ce la stiamo mettendo tutta per distruggere il nostro Pianeta ma, per fortuna, esistono ancora posti come questo, dove la presenza dell’uomo è del tutto marginale mentre la Natura incontaminata (forse non a caso) recita un ruolo di assoluto primo piano 🙂
      Un caro saluto,
      Giovanni

      Piace a 2 people

  15. A fantastic post Giovanni! So nicely written and the photos are beautiful!😃😺

    Piace a 4 people

  16. Really proud and honoured to hear these compliments, particularly because they come from a great blogger like you, Steve!
    Thank you so much 🙂

    Piace a 1 persona

  17. Un articolo mozzafiato: sei riuscito a catturarmi con la tua splendida descrizione di questa suggestiva escursione in mezzo ai ghiacciai islandesi!

    Piace a 1 persona

  18. Grazie Amanda,
    Continua a seguirmi sul blog ed io farò sempre del mio meglio per continuare a “catturare” la tua attenzione con nuove avventure da raccontare. Un abbraccio

    Piace a 2 people

  19. Questo sì che vuol dire VIAGGIARE!

    Piace a 3 people

  20. Un reportage di viaggio dallo stile avvincente ed evocativo. Non c’è che dire: bellissimo!

    Piace a 2 people

    1. Un grazie sincero per avere espresso con tale entusiasmo il tuo apprezzamento per il mio articolo e grazie anche per esserti iscritto al blog. Benvenuto tra i follower e… spero di non deluderti 😉

      Piace a 1 persona

  21. Posso farti una critica😱
    Scherzo🤪 scrivi veramente bene👍
    Bell’articolo 👋👋😉

    Piace a 2 people

  22. Ti ringrazio per il complimento; tuttavia, come ho già avuto modo di dire in altre circostanze, un articolo di viaggio che riesce a catturare l’attenzione dei lettori non è solo il frutto della capacità narrativa di chi lo scrive, ma dipende anche e soprattutto dal potere evocativo del luogo descritto.
    Detto questo, i complimenti ed i consensi fanno sempre piacere e costituiscono un valido stimolo ad andare avanti e cercare di fare sempre del proprio meglio 🙂

    Piace a 1 persona

  23. Attendo un tuo bellissimo nuovo post, intanto bella serata

    Piace a 2 people

    1. Grazie Simona,
      Bella serata anche te 😊

      Piace a 1 persona

  24. Pazzesco. Ma sai che la cosa che più mi ha colpita è la foto delle case dall’alto? Effettivamente non avevo mai visto una panoramica dall’alto di una città islandese. Quei tetti azzurri!! 😍

    Piace a 1 persona

    1. Quella foto lì l’ho scattata dalla cima del campanile di Hallgrímskirkja, la Chiesa luterana più importante di tutta l’isola, che si trova proprio al centro di Reykjavìk. Ho approfittato di un momentaneo soffio di vento che aveva spazzato via le nubi: di lì a poco è scoppiato un temporale improvviso e abbastanza violento, come capita non di rado da quelle parti…
      Ciao e buona giornata 🙂

      Piace a 1 persona

      1. Immagino il meteo pazzo!! Molto interessante, grazie 😊

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close